Anna Lazzarini: qui la giovine e brava pittrice veneziana presentando un suo possibile autoritratto si avvia sulla ricognizione dei propri sentimenti agendo, tuttavia, in terza persona.

Lo fa’ con calligrafia attenta ed una sorta di monocromatismo che distoglie da ogni accentuazione esterna per entrare puntualmente nell’animo.

Gente Veneta, 25 febbraio 2012, Giorgio Pilla